Cerca nel blog

giovedì 6 gennaio 2011

Grazie e bravo Nonno!!

Premetto che io adoro il legno. Vivrei in una casa tutta di legno in mezzo al bosco.... Comunque a parte questi sogni un po' così, questo post è dedicato principalmente al Nonno Urbano, alla sua abilità con il legno ed alle sue creazioni per noi.
Parto dalla fine, mostrandovi che bel regalo ha ricevuto a Natale Valentina.
Un bellissimo teatrino per animare le tanto amate favole.
Il sipario ed il bellissimo drappeggio che lo contornano sono opera di Nonna Giovanna, quindi questo regalo racchiude in sé tutto l'amore dei nonni per la nipotina.
 I personaggi della favola di Cappuccetto Rosso sono stati acquistati però il nonno ha già in "cantiere" i protagonisti di "Pinocchio" mentre la nonna penserà al guardaroba ed al "trucco e parrucco". Ho già visto le "testine" di Geppetto e Pinocchio sono fantastiche!
 Io penso che un oggetto fatto mano pensando alla persona a cui sarà destinato racchiuda in sé un valore grandissimo, più di qualsiasi altra cosa.


Quando Valentina ha cominciato con le prime pappe ecco il seggiolone degno delle più note "marche conosciute". Completo di schienale imbottito e cuscino (sempre in lavatrice) realizzati dalla nonna.
Regolabile in altezza ed poi utilizzabile some sedia alta.






Quando per lavarsi le manine e dentini ha cominciato essere un problema arrivare al lavandino, ho chiesto uno sgabellino ma non pretendevo tanto così!!
Lo scalino si estrae da sotto.

Se avessi tempo potrei anche dipingerlo e decorarlo e un oggetto utile anche dopo l'utilizzo per cui è nato.
E' robustissimo e sostiene anche il "mio peso".






Il coperchio si apre e diventa un comodo ripostiglio per le scarpette!!

Il pezzo forte però rimane il fasciatoio.
Qui ha dato una mano anche il papà.

Appoggiato sopra la vasca da bagno, non ha bisogno di elogi: le mamma e i papà sanno quanto è importante e utile avere un posto così. Tutto è comodamente alla portata di mano.
Poi ci sarebbe anche il triciclo ma è a casa dei nonni e non ho potuto fotografarlo.
Senza contare tutte le cose che ha fatto di altro genere, per la casa, oggettistica, ecc.

Che dire: io la considero un arte vera e propria, anche perchè Urbano non è un falegname.

6 commenti:

  1. Che meraviglia!ah cosa darei per avere ancora mio nonno Michele vivo...(lui era un falegname ma oggi avrebbe 118 anni e sono più di 30 che non è più qua, ma è volato in Cielo a fare tavole per gli angioletti!) ...
    Comunque è la cosa più bella poter crescere con oggetti fatti con tanto amore, perchè quando un oggetto ha "un'anima" diventa parte della nostra vita e dei nostri ricordi!
    Che bella famiglia che siete!ciao cara, un abbraccio
    da una vecchia "zia" :D
    val

    RispondiElimina
  2. non ho parole...il teatrino è bellissimo...per non parlare di tutte le altre opere d'arte che avete realizzato...complimentoni a tutti

    RispondiElimina
  3. infatti non è un falegname...è un angelo!!!!
    wow wow wow!!!!!
    è bello vedere quanto amore c'è dietro ad una bimba!

    RispondiElimina
  4. Stupendi! Questi oggetti sono stupendi, meravigliosi! Sei davvero fortunata :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao! È possibile avere qualche indicazione su come avete fatto il mobile sopra la vasca? Grazie mille mi sarebbe molto d'aiuto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Domanda un pò difficile perchè è passato un pò di tempo. Comunque tenterò di aiutarti. Innanzitutto abbiamo preso delle perline di legno e tavole di legno di abete in segheria ma le puoi trovare anche nei Brico Center, quindi bisogna calcolare la quantità di legno in base alla misura della vasca da bagno. Non so poi che tipo di esperienza abbiate in questo tipo di lavoro. In ogni caso anche il marito di una mia amica lo ha fatto senza particolare esperienza in campo. Nei Brico ti tagliamo anche le tavole a misura e forma desiderata. Mio suocero con mio marito hanno fatto le cose anche fin troppo bene perchè se guardi la foto è fatto di "perline" di legno, ci sono le cornici nei bordi, mentre si può fare anche con tavole intere prefinite, tenute insieme da listelli interni avvitati. Poi c'è il buco a misura della vaschetta. Alla vaschetta abbiamo fatto un buco e messo una piletta di scarico come quella dei lavabi e un tubo di plastica di scarico in modo che l'acqua vada giù verso lo scarico della vasca. Poi ci sono i cassettini, beh per quelli ci vuole un pò di esperienza, oppure potresti riciclare dei cassetti in qualche mercatino, ma occorre costruire le corsie in cui scorrono. Oppure non metterli, già il grande vano sotto il fasciatoio è molto utile per mettere pannolini e vestitini.

      Elimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...