Cerca nel blog

mercoledì 1 giugno 2011

Giocare con poco

E' una vera fortuna avere a disposizione tanti bei pezzetti di legno per giocare. Tanti pezzi di forma, peso, consistenza diversi per dare spazio a fantasia ed immaginazione. Per appoggiare, incastrare, impilare e poi far crollare tutto per ricominciare da capo.



Creare, costruire per inventare favole e storie attraverso le quali imparare.


 Questo, qui sopra, per dieci minuti è stato un castello di un mondo fatato abitato da principesse un pò snob che non riescono a dormire se sotto il materasso c'è un semino, protetto da un grande drago sputa fuoco, circondato da un fossato  e raggiungibile solo attraverso un ponte.... Dieci minuti dopo ecco che i castello si trasforma magicamente il un forno (ovviamente a legna) per fare il pane e mille altre leccornie che ovviamente mi sono dovuta pappare io, belle calde e appena sfornate!



Piccoli pezzettini messi in fila per un domino ed un'abilità di calma ed equilibrio.


Questa sopra invece è una bellissima fattoria. Come non vedete?
Ci sono il papà, la mamma, la bambina, due cavalli, un cane, le capre, il gallo e le galline, la mucca, ad ognuno il suo ruolo, e tutta una storia quotidiana da raccontare.

3 commenti:

  1. Che meraviglia!!anche Mimma da sfogo alla fantasia quando ha a disposizione pezzi di legno,stoffa ecc.

    RispondiElimina
  2. Beati loro, hai ragione, non sono affatto facili da trovare!
    Potrebbero anche provare a dipingerne un paio più in là...

    RispondiElimina
  3. Che bel castello - forno - fattoria! E vero, ci sono miliardi di giocattoli al mondo belli, colorati, con i suoni, ma alla fantasia dei bambini fa bene giocare con le cose semplici.
    Denise hai sempre le foto molto belle! le guardo in formato grande

    RispondiElimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...