Cerca nel blog

sabato 27 agosto 2011

In malga

Ogni estate, durante le nostre passeggiate, ci fermiamo, sicuramente, almeno in una malga, dove è prodotto  formaggio.
E’ un’ottima occasione, soprattutto per i bimbi, per vedere animali diciamo “da fattoria” da vicino anzi è un’occasione imperdibile per poterli avvicinare proprio tantissimo, tanto da poterli toccare, “odorare” e imparare tante cose sulla loro gestione e cura.


La cosa più interessante cui potremo assistere potrebbe esse la mungitura di capre o mucche e la trasformazione del latte in buon formaggio, che ovviamente ci porteremo a casa.

Formaggio dall'inconfondibile profumo e sapor di malga, che però non tutti apprezzano.
Abbiamo accarezzato piccole e tenerissime caprette che venivano a leccarci le mani, abbiamo assistito alla produzione del formaggio, visto grossi maiali nel loro porcile, galline ruspanti e libere nel prato.
Imparato nomi di diverse razze di vacche da latte o da carne, visitato una stalla con nove piccole vitelle da latte provenienti dalla Germania.


Scambiando due parole con il gestore della malga abbiamo avuto la conferma di quanto sia difficile questo lavoro soprattutto per lo scarso guadagno e i grossi oneri per portare avanti un’attività poco o nulla valorizzata anche se, così importante, per il mantenimento delle zone montane e dei pascoli e fornitrice di alimenti sani, da animali godenti di buona salute e che vivono all'aperto.


Spesso queste persone provengono da fuori provincia ed occupano malghe molto spartane, seppur rese accoglienti, prive di acqua corrente, elettricità, per l’intera stagione estiva.

4 commenti:

  1. Paesaggi familiari...malga dove?!?! Sarà che non posso fare a meno delle mie montagne, ma credo che gli odori e i colori di una malga siano una luce per l'anima di chi si prende il tempo per sostarvi!

    RispondiElimina
  2. anche noi durante le vacanze ci siamo fermati in malga... quelle vere naturalmente con profumi, odori e malgari caretteristici! i bambini entusiasti e noi pure... abbiamo visto il rientro di capre e mucche per andare a nanna e siamo rimasti incantati!

    RispondiElimina
  3. ciao. anche noi siamo andati per malghe durante le nostre vacanze in campeggio: quelle vere intendo!
    i bambini sono stati felice e sorpresi nel vedere come il cane pastore riaccompagnava a casa le mucche e le capre senza farsene sfuggire nemmeno una.. e poi che dire del formaggio? super!

    RispondiElimina
  4. @ Tartamaca: si tratta di malga Campiglia sulla strada degli Scarrubi per raggiungere il monte Pasubio. In prossimità c'è anche il sentiero delle 52 gallerie che portano alla medesima meta. Conosci?

    @ zzoe: i cani pastori mi affascinano tantissimo, così devoti al loro lavoro, sempre attenti e vigili anche nei momenti di "riposo". Sono un mix fra animale domestico e animale selvatico. Pronti alla trasformazione da mansueto amico fedele a feroce difensore della mandria. Indispensabili.

    RispondiElimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...