Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 22 novembre 2011

Lavori autunnali nell'orto

Queste immagini s riferiscono circa ad una ventina di giorni fa.
Ora l'orto è un pò "a riposo" perciò dovrei sistemarlo e preparare il terreno per le prossime colture ma il tempo che ho a disposizione è davvero poco e, per me, si riduce ai fine settimana.
Però non mi scoraggio e quindi "si fa quel che si può".

Quel giorno, qui sotto, ho sistemato l'aiuola in cui, questa estate, abbiamo coltivato 7 piante di zucchini.
Ho estirpato le piante e tolto i tutori che le hanno sostenute e ripulito dalla maggior parte  delle infestanti più invadenti.
Il materiale diciamo "di scarto" accantonato per creare nuovo compost di cui vi parlerò prossimamente.

Qui sotto vedete delle piante di finocchio che avevo lasciato, deliberatamente, andare a fiore con l'intento di favorire il richiamo e la presenza di insetti utili (es. sirfidi).



Successivamente ho smosso ed arieggiato il terreno dell'aiuola con la forca foraterra senza rivoltare le zolle.
A differenza di altri punti dell'orto, privi di pacciamatura coprente, qui la terra era mordibissima quindi non è stato un lavoro particolarmente difficile percorrere questa striscia di 5-6 metri X 1,5ca.

 


Ho portato abbondante compost all'aiuola, tante cariole quante ne son bastate per coprirne tutta la superficie.


E poi l'ho ben distribuito con l'aiuto di un rastrello e ripacciamato con nuovo materiale (erba secca sfalciata in Agosto).

Pronta per nuove semine e trapianti!


E' la prima volta che eseguo tali operazioni, per me è tutto nuovo, tutto uno sperimentare.
Mi dibatto fra scetticismo e convinzioni personali  e di chi mi sta attorno.
Intanto io mi diverto, quello che faccio mi piace e spero che mi dia buoni frutti.
Se avete consigli da darmi oppure critiche, se commetto qualche errore, per favore, ogni commento è ben accetto se serve a migliorare!


Un consiglio di lettura, questo libretto semplice e chiaro:

Le consociazioni nell'orto
Mario Howard
More about Le consociazioni nell'orto. Un metodo per coltivare secondo natura
Ottimo e semplice  per chi vuole iniziare a coltivare biologicamente. Passo passo le indicazioni dell'autore, da esperienza personale, per preparare il nostro orto sinergico. Con ben 12 consociazioni di ortaggi suggerite per le nostre aiuole.


6 commenti:

  1. Alla fine sarai stata stanca ma devi essere soddisfatta del tuo lavoro... io(vivo in città) mi devo accontentare di piantine in vaso ma mi rilassa moltissimo il "pasticciare" con la terra!!!
    Tante serene giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  2. In questi due mesi ho cominciato a muovere i primi passi nell'orto, seminando piselli, aglio e spinaci. Ora che arriva il freddo vorrei passare alla pacciamatura, ma sono senza erba secca! Ho raccolto sacchi di foglie secche nel bosco, sarà lo stesso? O volano via quando c'è vento?..

    RispondiElimina
  3. Cara nonnAnna questo genere di fatica ti lascia un tipo di stanchezza che io chiamo "buona" rispetto a quella che patisco 8 ore in ufficio seduta... Quindi capisco benissimo il tipo di relax a cui ti riferisci!! Un abbraccio da Denise.

    Cara Giulia, anche noi avevavo lo stesso problema. Infatti per procurarci erba secca abbiamo falciato l'erba del campo del nostro vicino!!! Un lavoraccio... Però adesso ho una buona scortina... Le foglie vanno bene però hanno quel problemino del vento (anche l'erba secca). Se piovesse magari potrebbe giovare a tenerle giù. Le alternative? Un contadino che ti venda una balletta di paglia? Cartoni? Devono essere però del tipo alimentare senza sostanze nocive. Ho letto che si potrebbero usare anche vecchi vestiti in fibre naturali. Andando per boschi potresti comunque racimolare altro materiale: tipo ramaglie fini, spezzettate ecc.
    Inutile dire che ho capito sulla mia pelle che bisogna prepararsi il materiale prima che ti serva!! Buon lavoro!!

    RispondiElimina
  4. ma che brava! mi piacerebbe avere la tua costanza! io parto sempre con mille iniziative ma ne lascio sempre in sospeso tante...magari dovrei cominciare con qualche cosa di piccolo...questa primavera vedremo!

    RispondiElimina
  5. Mmmm, un pò sogno, è il nostro sogno faticare così, un giorno...

    RispondiElimina
  6. Ciao Denise,
    mi chiamo Francesca e da circa due mesi vivo in una grande casa in collina. La casa è solo parzialmente ristrutturata (la prossima primavera partono i "grandi lavori" - non GRANDI come quelli che dovrete affrontare voi, mi par di capire dalle foto della vostra casa!!!) ma noi siamo già qui. Non so nulla di orto, ero cittadina fino a ieri e la tua storia mi ricorda un po' la mia, anche le motivazioni che ci hanno spinto a questa scelta. Non tornerei indietro per nessuna ragione al mondo perchè questa vita mi somiglia, è fatta per me e sono alla ricerca di un modo per poter lasciare il lavoro in città e dedicarmi totalmente alla terra e a questa casa.
    Mi piace tanto il tuo blog e vorrei sapere se ti posso aggiungere al mio blog roll. Passa a trovarmi e poi sappimi dire!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina


Translate

Qualche post dal passato...

La nostra famiglia