Cerca nel blog

lunedì 30 maggio 2011

Della serie coccinelle

Questo fine settimana ovunque posassimo lo sguardo, su una foglia, su un  filo d'erba, su un ramo, c'era una coccinella.
Mentre strappavo erbacce nell'orto, mentre sistemavo la recinzione,
quando ho pacciamato gli alberi da frutto, quando ho riordinato e legato i lamponi.
C'era sempre una piccola amica che mi faceva compagnia e a volte il solletico su un braccio.
Ha rischiato spesso di rimanere schiacciata fra i miei guanti o seppellita dalla terra.
Ci siamo resi conto che se usassimo il decespugliatore, qui vicino all'orto, faremmo sicuramente una strage e non solo di coccinelle. Meglio usare la falce dove è possibile e per i piccoli spazi.





domenica 29 maggio 2011

Orto tradizionale

Queste sono alcune immagini dell'orto "tradizionale" curato principalmente, per la parte che vedete qui, dai suoceri.
Partendo da lontano in ordine ci sono:
patate
fagioli alti
pomodori 
porri
melanzane 
peperoni
cappucci
fagioli bassi

Nell'altra metà predisposta invece da noi:
il mais con i fagioli (crescono bene per il momento)
piselli
porri
insalata e pomodori

Queste immagini risalgono ad una settimana fa
Ora è tutto un pò più alto.
Nessun particolare parassita o malattia da segnalare. 
La pioggia di Venerdì è stata veramente necessaria.




martedì 24 maggio 2011

Il regno delle salamandre

Ciao! Oggi se mi vorrete seguire vi condurrò in un mondo fantastico.
Ci si può arrivare solo in certi giorni, dopo la pioggia.
Quando il bosco profuma muschio e tutto è coperto da un velo d'acqua, la terra è molle, la strada è piena di pozzanghere che riflettono il verde delle chiome degli alberi, allora, e solo allora si può entrare nel Regno delle Salamandre.

domenica 22 maggio 2011

Realizzazioni del week-end


Questo week-end oltre ad occuparmi dell'orto, ho imparato ad utilizzare questo attrezzo.

Per ricavare questi pezzi, da scarti di legno di abete.

venerdì 20 maggio 2011

Capanno attrezzi

Gli uomini di casa non scherzano, quando decidono di fare qualcosa la fanno fatta bene.
Ancora lo scorso anno avevamo deciso che sarebbe stato molto utile avere un ripostiglio per gli attrezzi vicino all'orto, per non dover portare, su e giù tutto dalla contra', ogni volta.
Dai castagni tagliati e portati in segheria si sono ricavati travi ed assi.
Il nonno Urbano è molto bravo in queste cose: un progetto, steso su un piccolo foglio di carta, lo scorso Inverno e, con la Primavera, padre e figlio hanno dato il via ai lavori.

Qui,  in zona, quasi tutti hanno la propria rimessa per attrezzi o legna da ardere dislocata dove più comodo.
In generale si opta per quattro pali di legno e il rivestimento di lamiera.
In nostri "architetti" invece hanno deciso: o tutto legno o niente.

I lavori proseguono bene, è bello vedere padre e figlio che lavorano assieme, pur con i piccoli screzi che ogni tanto si creano.
Uno si lamenta che l'altro lo critica continuamente, l'altro si incavola perchè non trova mai gli attrezzi al loro posto e deve cercarli mezz'ora.
Chi cerca di lavorare in sicurezza e chi non è prudente per niente e va in cerca di pericoli.
Il lavoro comunque va avanti senza fretta, si chiacchera, a vicenda s'insegna e s'impara mettendo a disposizione le proprie esperienze.
Ci si stanca.
Ma poi la soddisfazione c'è.

giovedì 19 maggio 2011

One Lovely Blog

Di solito non partecipo alle "catenelle" dei Premi però questa volta lo faccio per ringraziare
Tatiana di Crea, fantastica, gioca con arte! e spero così di portare chi mi legge a visitare il suo bellissimo blog così ricco di idee e risorse artistiche da fare con i bambini ma anche
per tutti i gusti.

martedì 17 maggio 2011

Aggiornamento orto

Ecco alcune immagini della progressione del nostro piccolo orto sinergico.
Il lavoro principale al momento consiste nel strappare infestanti e pacciamare (quindi procurarsi pacciame), piantare e seminare a seconda dei gusti, della luna, dello spazio disponibile e con un occhio alle consociazioni.
Qui sotto potete intravedere i piselli vicino alle cipolle rosse di tropea.
In un angolo dell'aiuola c'è anche il tagete.
A sostegno dei piselli ho messo rametti recuperati da potature.
 Per completare al consociazione leguminosa+liliacea+verdura ho aggiunto della cicoria intorno all'aiuola.
Si vede un pò la foglia scura in basso a destra, nella foto sotto.
Francamente la cicoria dopo una settimana dal trapianto mi sembra un pò in sofferenza, alcune sono marcite. Devo allargare la pacciamatura intorno, forse.

Continuo nel frattempo a pacciamare e strappare le infestanti affinchè non soffochino le colture.

 Qui sotto una fila di fagioti borlotti "lingua di fuoco" bassi.
Non so se si vede, sulla sinistra c'è una fila di porro.
Sinceramente non mi ricordo se anche qui ho piantato bulbi di cipolle... Vedremo se spuntano, male non fanno di certo!
Sulla destra (o verso ovest) in basso, ma non credo si veda, c'è una fila di erbette rosse (rape rosse).
Le ho seminate e sono già alte 3-4-5 cm però non so se il terreno è adatto e se si ingrosseranno.
 Questa è aiuola dei pomodori:
-datterini
-rotondi
Lo scorso anno il tipo "cuore di bue" è stato un vero disastro.
Per i sostegni ho recuperato delle stecche in castagno scartate dalla costruzione della casetta per gli attrezzi.
L'archetto che vedete in fondo è fatto con due bacchette di nocciolo curvate e conficcatte a terra: un esperimento.
 Zucchini, sono molto rigogliosi, adesso hanno già diversi fiori.
Sotto la pacciamatura ho portato molte cariolate di compost ben maturo.
In fondo alla fila ci sono piantine
di sedano rapa, ancora rape rosse e qualche finocchio.
L'anno scorso il finocchio è stato disastroso: infatti mio nonno mi diceva che quassù non rende.
Lungo l'aiuola in basso una lunga fila di bietola da taglio.

 In una parte di terra arata ho seminato quattro file di mais bantam dolce alternandolo con fagiolo borlotto "lingua di fuoco" basso, Un altro esempio di utile consociazione.
 Particolare della pianta di pisello
 e del pomodoro
 In uno spazio incolto, ho scaricato un paio di cariole di compost, ho pacciamato e ho seminato una bustina di zucche per ottobre. Sarebbe bello vedere le "zuccone" arancioni nel prato.
Piselli, mais, fagioli, biete sono da sementi biologiche.

domenica 15 maggio 2011

Falciare l'erba, con la falce ovviamente


 

Vi prego non ridete anche voi... Sembra facile, ma non lo è affatto. 
Ho rispolverato questo attrezzo ormai caduto in disuso, dopo alcune spiegazioni dal suocero eccomi alla prova pratica.
Un movimento rotatorio, un arco, dal fianco destro fin quasi oltre la spalla sinistra.
Che fatica! 
E pensare che una volta si falciavano interi campi.
Attenzione a non piantare la lama a terra, a non prendere i sassi.
Tagliare l'erba corta, quindi falciare rasoterra.
Di tanto in tanto bisogna affilare la lama con il cote...
Però prima bisogna imparare a farlo!
Naturalmente mi hanno riso dietro,  però io insisto....



mercoledì 11 maggio 2011

Dalle mie letture...

"Ma che cosa è la permacultura? La permacultura è un sistema di progettazione per realizzare e gestire una società sostenibile, è allo stesso tempo un sistema di riferimento etico-filosofico ed un approccio alla vita quotidiana: in essenza, la permacultura è ecologia applicata.".

.." una società che impari dalla natura a valorizzare la biodiversità, ad intessere relazioni utili, a rigenerare se stessa, a mantenersi nel tempo e a creare reti produttive e di scambio ricche ed articolate." 

...Onorare la vita e la complessità dell'esistente. Prendersi la propria responsabilità, abbattere i consumi e le dipendenze. Contribuire e ricreare gli ecosistemi e a mantenerli nel tempo."

..."Produrre ovunque possibile una parte del cibo che consumiamo tutti i giorni, o comunque entrare coscientemente nella catena di produzione e distribuzione alimentare. Chiunque può farlo, coltivi! Chi può coltivare in città, anche solo simbilicamente sul proprio balcone, lo faccia! Chi non può, scelga con consapevolezza da chi acquistare, e privilegi e sostenga chi avvicina la produzione agricola alle città e alle cinture urbane."


Dalla "Prefazione all'edizione italiana" de Introduzione alla PERMACULTURA di Bill Mollison e Reny Mia slay

giovedì 5 maggio 2011

Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...