Cerca nel blog

venerdì 6 gennaio 2012

Il testamento di Liebig

Il chimico tedesco Justus von Liebig (1803-1873) più noto al grande  pubblico per l'estratto di carne, i dadi o le figurine che portano il suo nome, introdusse le sostanze chimiche di sintesi in agricoltura. Considerato il padre della concimazione chimica, dopo aver dedicato anni della sua vita per la sua affermazione , si ravvede e comprende l'errore nel quale era incorso. Ecco il suo testamento spirituale.


"Confesso volentieri che l'impiego dei concimi era fondato su delle supposizioni che non esistono nella realtà. Questi concimi dovdevano portare una rivoluzione completa in agrocoltura. Il concime di stalla doveva essere completamente escluso e tutte le materie minerali asportate dai raccolti, sostituite con dei comcimi chimici.
Il concime doveva permettere di coltivare su di uno stesso campo, senza dioscontinuità e senza esaurimento, sempre la stessa pianta, il trifoglio, il grano, ecc., secondo la volontà e i bisogni dell'agricoltore.
Avevo peccato contro la saggezza del Creatore e ho ricevutola dovuta punizione. Ho voluto portare un miglioramento alla sua opera e nella mia cecità ho creduto che nel meraviglioso concatenamento delle leggi che uniscono la vita alla superficie della terra, rinnovandola continuamente, un anello era stato diomenticato, che io povero verme impotente, dovevo fornire.....
Dopo che ho imparato il motivo per cui i miei fertilizzanti non erano efficaci nel modo giusto, mi sono sentito come una persona che ha ricevuto una nuova vita.
Finalmente tutti i processi di coltivazione si possono spiegare sulla base delle leggi naturali che li governano.
Ora che il principio è noto e chiaro algi occhi di tutti, rimane solo lo stupore per non averlo scoperto molto tempo fa.
Ma lo spirito umano è una cosa molto strana, e così quello che non si adatta perfettamente allo schema del pensiero comune, semplicemente non esiste".

3 commenti:

  1. Ciao Denise!innanzitutto buon anno...
    Anch'io ho letto il testamento di Liebig: l'ho trovato su "Cuore bio magazine", facendo la spesa in un negozio B'io...Leggendolo a mio marito, lui ne ha tratto un super post nel suo blog:http://sacroprofanosacro.blogspot.com/2012/01/adattamento-per-mancanza.html
    Davvero interessante...
    Auguroni ancora e buon weekend (qui c'è un sole splendido, alla faccia delle previsioni!!!) :)
    Silvia

    RispondiElimina
  2. E nonostante tutto si continuano ad usare comcimi chimici... e se ne usano in quantità sempre maggiori!!!
    La saggezza della Terra va al di la dell'umana comprensione. Dobbiamo lasciare che la Terra viva, respiri, si rinnovi. La violenza a cui l'abbiamo sottoposta è immensa, eppure lei continua a rinnovarsi e a donarsi.
    Fantastica!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Care Silvia e Francesca, buon anno anche a voi! Anche io ho trovato il testamento proprio in quella rivista li. Ho letto il post su sacroprofanosacro.blogspot.com, grazie della segnalazione. Davvero incredibile, ci si potrebbe perdere in questi discorsi per ore e ore. Davvero forse la soluzione è forse nel non fare? L'uomo crede di capire la Natura e interviene, poi si accorge di aver sbagliato. Io condivido in parte la teoria di Fukuoka, secondo cui la Natura è un immenso corpo vivente che non può essere sezionato, analizzato e totalmente compreso, nei suoi singoli processi, dall'uomo, ognuno di essi è concatenato e dipende da altri. Tutto fa parte di un immenso organismo ed ogni singola azione, modifica provoca ovviamente un effetto non totalmente prevedibile.

    RispondiElimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...