Cerca nel blog

mercoledì 9 maggio 2012

Il Libro degli insetti


Ho appena finito di leggere questo libricino.
Il Libro degli Insetti
Metodi non tossici di controllo degli insetti




Prima dei "Metodi non tossici di controllo degli insetti" m'interessava conoscere qualcosa di più su questo misterioso mondo di piccoli esseri che ci circondano, veramente ovunque, e che spesso snobbiamo totalmente fino a quando arrivano e in qualche modo ci infastidiscono.

Ho trovato informazioni interessantissime e devo dire mi sono molto entusiasmata nel scoprire le abitudini di alcuni insetti, l'utilità o la pericolosità di altri (rispetto all'orto intendo)

E molto difficile imparare a riconoscerli solo leggendo, una volta, un libro, servono lunghi tempi di osservazione e studio "sul campo", come dice l'autore stesso,  ma possiamo provarci anche noi nel piccolo del nostro orto o del nostro balcone.


Imparare soprattutto a distinguere i buoni dai dannosi per gli ortaggi, questo era quello che mi interessa principalmente, per capire chi è mio alleato e quindi devo difendere o attirare.
Individuare i "nemici" e trovare un sistema non tossico e relativamente semplice per allontanarli o ridurne i danni.
Afidi

Afidi

Quest'anno per esempio gli alberi da frutto prima della fioritura erano totalmente coperti da un'invasione di una specie di mosca nera e pelosetta con il corpo lungo e stretto, sembrava un pò intontita, poco reattiva perchè rimaneva ferma e si poteva prendere molto facilmente.

Il mio primo pensiero è stato: "Oh no!!! E adesso? Oltre ai soliti pidocchi anche questa ci voleva?"
Invece ho imparato che si trattava dell' Asilide, non nocivo per i fruttiferi e grande divoratore di insetti.

Quindi qualsiasi azione per allontanarlo sarebbe stata inutile in ogni caso.

Potrò sembrare "strana",  ma che bello sarebbe conoscere il nome e le abitudini di tutti gli insetti che incontro nel campo!

Intanto allargo le mie conoscenze e le trasmetto alla piccola signorina che mi segue spesso, se non altro ci divertiamo sicuramente.

E il ragno lupo che non tesse le ragnatele sugli alberi ma si fa tane nel suolo...
Ed ecco le larve delle coccinelle....
Il ragno tigre ha trovato casa nell'orto fra i pomodori
Le locuste meglio non arrivino mai...
Le formiche che si possono allontanare con il pepe rosso...
La larva della Crisopa grande divoratrice di Afidi 

E tanti altri ancora...

Utile Sirfide

??

6 commenti:

  1. Bello questo libro, credo proprio che me lo procurerò...Potrebbe essere utile anche a noi!
    L'altro giorno Toti, piantando le fragole, ha preso in mano un enorme verme e mi ha chiesto candidamente:"E questo cos'è?"...Per lui è davvero tutto una scoperta, anche tutti gli insetti che vede per la prima volta!

    RispondiElimina
  2. Infatti anch'io con la mia bambina vorrei saperle rispondere sempre quando mi fa quella domanda. Mi spiace dirle: non so, non so come si chiama, ovviamente non sempre è possibile, spesso le dico: quando andiamo a casa guardiamo su un libro o sul Pc. La loro curiosità è una cosa meravigliosa ed andrebbe stimolata. Mi piace darle spiegazioni dettagliate, anche se in modo semplice cioè alla portata di bambino. Come ne caso degli insetti: vorrei che fosse prudente e delicata nei loro confronti ma anche curiosa e che non le facciano ribrezzo, ma che ne scopra pregi e caratteristiche come tutte le cose. In fondo sono bambini ed hanno grandi capacità di comprensione, credo più di quanto immagino, a volte mi stupisco tanto. Quindi io spiego a Vale che questo insetto non si chiama semplicemente 2mosca" ma le ho detto: "E' un Asilide ed è un grande predatore, si comporta così e così, ecc ecc." E io so che lei adesso lo sa o comunque "qualcosa" le rimarrà... Ciaooo

    RispondiElimina
  3. Hai proprio ragione, mi piace l'idea che ammiri la diversità e che la trovi una meravigliosa ricchezza! Ieri abbiamo trovato un gatto in giardino e il primo a rendersi conto che non era il gatto della nonna (nonostante l'incredibile somiglianza!) è stato proprio Toti, mentre io ho dovuto davvero osservarlo con attenzione.
    Lui è molto più attento ai dettagli di me...cercherò di fare in modo che rimanga così! Ciao!

    p.s.
    Vieni a fare un giro sul nostro piccolo blog? Così mi dici che ne dici!

    RispondiElimina
  4. Che belle queste esperienze fatte con i figli ancora piccoli... i bambini hanno un grande spirito di osservazione!Complimenti anche per la ristrutturazione della tua casa che, dal post precedente, sembra proceda a gonfie vele!

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    sono Andrea, anche io ho questo libro. Molto interessante.
    Quest'anno provo a non tagliare l'erba nel frutteto, penso che il taglia erba distrugga un sacco d'insetti utili. Infatti i miei ciliegi, pieni di afidi, adesso vedo man mano delle belle larve di cocinella, "pascolare" tra le foglie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea! Infatti anche noi ci siamno resi conto della stessa cosa a proposito del decespugliatore, pertanto nella zona orto e frutteto usiamo solo la falce. Altrimenti si distrugge veramente tutto il cattivo ma anche il buono! Ciao1

      Elimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...