Cerca nel blog

lunedì 14 gennaio 2013

Meglio l'acido citrico


Acido Citrico Anidro Puro


Dopo una serie di prove, ascolto di consigli ed esperienze, oltre a letture specifiche, ho scelto l'acido citrico,  invece dell'aceto, come detergente multiuso.

Innanzitutto per chi non lo conoscesse affatto in questo articolo potete trovare tante informazioni a proposito di questo acido e dei suoi innumerevoli utilizzi.

I motivi che mi hanno spinto a cambiare sono principalmente: la minor aggressività dell' acido citrico  rispetto all'aceto, ho saputo infatti che l'aceto utilizzato su parti metalliche come sgrassante e anti-calcare corrode eccessivamente favorendo la trasformazione in soluzione del Nickel contenuto nell'acciaio di rubinetti, lavelli ecc. Il Nickel è tossico e verrebbe inevitabilmente a contatto con la nostra pelle.
Oltre a ciò l'acido citrico è meno "odoroso" quasi inodore, molto più versatile nell'utilizzo, e decisamente molto, molto meno inquinante.

Attualmente lo utilizzo in soluzione per:
-pulizia del bagno: sanitari, rubinetteria: ottimo anti-calcare che agisce in pochi secondi;
-come ammorbidente in lavatrice;
- come brillantante in lavastoviglie;
- come sgrassante e sgorgante;

Puro cioè come si presenta, in polvere:
- direttamente nell'acqua del Water: lasciato agire, anche per qualche ora, la ceramica splenderà.

Qui potete leggere utili consigli per le modalità di utilizzo.


2 commenti:

  1. Grazie delle preziose informazioni! Uso da sempre aceto e bicarbonato al posto di molti prodotti confezionati e pubblicizzati, ora vedrò di procurarmi l'acido citrico, devo trovare dove acquistarlo..a presto!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. mi ha tentato più volte l'acquisto ma non ho ancora ceduto...

    RispondiElimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...