Cerca nel blog

venerdì 31 maggio 2013

Verde di mattina...


No, in questo caso non sto parlando del colore cielo, (come citano alcuni proverbi tal "rosso di sera o mattina"...)  Ma come avrete potuto capire dalla foto sopra di Tè o Thè verde.

Recentemente  in famiglia abbiamo sentito l'esigenza di variare un pò la nostra alimentazione mattutina. Premetto che per noi la colazione è un momento quasi "sacro", non sempre riusciamo a consumarla tutti assieme per motivi di lavoro ma non la saltiamo mai.

Finora l'elemento principale era costituito dal latte vaccino, consumato, direi, in notevoli quantità da tutti. 
Per questo abbiamo sentito la necessità di provare a sostituire questo alimento, per svariati motivi, di cui però non mi soffermerò a parlare in questo post.

Quindi  da un pò di tempo, noi adulti di casa, abbiamo sostituito il latte con il Thè Verde  e quindi mi sono un pò documentata su questa molto nota bevanda.

E' una bevanda molto antica e di origini cinesi consumata per secoli in varie regioni asiatiche e si ottiene utilizzando per infusione le foglie di Camellia sinensis.

In Cina si producono almeno mille varietà di Tè e per almeno la metà si tratta di varietà di Tè verde diversi che prendono nome dal luogo in cui crescono e differiscono fra loro in base alle caretteristiche dell'ambiente in cui crescono le piante, condizioni climatiche, altitudine, coltivazione, raccolta e lavorazione.
Ci sono poi Tè verdi giapponesi, indiani, vietnamiti, dal Brasile, dall'Indonesia.
Ahimè, però spesso il Tè che si acquista non indica però la provenienza precisa...
Consiglio magari un prodotto Equo solidale  di cui possiamo verificare provenienza e modo di produzione.

La varietà più conosciuta e diffusa nel nostro mercato probabilmente è il Gunpowder dalla caratteristica lavorazione delle foglie appallottolate come nella foto sopra.

 Anche di Thè verde in passato se n'è parlato molto. Si sa quando scoppia una "moda" tutti a parlarne e a sfruttane l'oggetto in mille modi anche non troppo corretti e/o veritieri. Ad esempio non so quanto tè verde ci possa essere nelle fantomatiche "bibite" in bottiglia di plastica al supermercato...

Certo è che, di buono, c'è veramente qualcosa nel Thè verde, quello vero.  

 L'azione positiva principale è data dall'alto contenuto di Polifenoli titolati in EGCG (Epi-Gallo-Catechina-Gallato) l'azione più "forte" è svolta dalle Catechine polifenoliche, che sono potenti anti-ossidanti che neutralizzano i radicali liberi. (Fonte: Diventa medico di te stesso di Giuseppe Nacci). 
Ci sono degli studi, quindi verificabili, che hanno dimostrato l'efficacia degli EGCG come anti-ossidanti, detossificanti, interferenti presso gli agenti cancerogeni. 

Inoltre il Thè verde è anche un antiaggregante piastrinico in parole povere agisce con un meccanismo paragonabile a quello dell'Aspirina, cioè fluidifica il sangue.

Una nota importante nella preparazione: non deve essere fermentato, va lasciato in infusione in acqua bollente (ma non in ebollizione quindi a fuoco spento)  per non più di 3-5 minuti.

Tenendo conto che il nostro corpo comincia a depurarsi prestissimo la mattina fino massimo tarda mattinata è meglio assumerlo la mattina presto appunto

Noi, a colazione, lo affianchiamo con biscotti, frutta, cereali, miele.

E voi lo bevete, vi piace?  Ne conoscete altre proprietà benefiche o anche negative?
Magari avete la pianta?

Fatemi sapere!!

Alla prossima!

Denise









mercoledì 29 maggio 2013

Codirosso



Vi ricordate le casette per uccelli che abbiamo fatto? Queste QUI.

Finalmente quest'anno hanno dato ospitalità a qualcuno! E dopo qualche minuto di appostamento, il posizione seminascosta, ecco arrivare l'inquilino. Velocissimo si infila nel foro e velocissimo riparte.

Si tratta del CODIROSSO che in questo periodo si sta occupando della prima covata della stagione e fa la spola, avanti e indietro per nutrire i piccoli.


Posizionamento della casetta sul nocciolo
Ora speriamo che anche la BAT HOUSE possa fornire presto rifugio diurno ad un utile pipistrello!


venerdì 24 maggio 2013

Mammabook: …una mamma green?


Vale la pena di fare un giretto e una bella sosta al blog di Silvia Mammabook
che anche quest'anno ha organizzato questa bellissima raccolta di progetti e idee per un sacco di cose riciclose e per bambini.

E con l'occasione leggere il nostro post:

Mammabook: …una mamma green? (guest post di Pachamama): Ormai avrete capito che non scelgo le mie ospiti (solo) perché mi stanno simpatiche, ma che lo faccio perché ognuna di loro per me rappr...

lunedì 13 maggio 2013

La bellezza dei fiori spontanei


Esultanza festosa della Natura

Ornitogallo - Stella di Betlemme


Geranio selvatico

Occhi della Madonna - Myosotis


Tarassaco - Dente di leone


fiori spontanei nel campo vicino all'orto


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...