Cerca nel blog

martedì 30 dicembre 2014

Bastoncini all'anice e altri semini!

Preparazione facilissima e veloce anche per gli inesperti in cucina come me!

Ingredienti:

210 g di zucchero
3 uova
1 bustina di zucchero vanigliato
210 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito
2-3 cucchiai di semi di anice

Versare lo zucchero con le uova in una scodella alta e sbattere con il frullatore elettrico fino ad ottenere una crema schiumosa. Aggiungere la farina setacciata, il lievito ed il sale ed elaborare una pasta liscia.


Preriscaldare il forno a 180°-200° C.


Imburrare la placca o foderare con carta forno, poi stendervi uniformemente la pasta, cospargere di anice e cuocere per 20-25 minuti fino ad ottenere un colore dorato.


Dopo la cottura tagliare a bastoncini o rettangoli.


Si ottengono circa 60 pezzi e seconda della misura.


Variante personale : usato zucchero di canna in cristalli e aggiunti altri semi: zucca, girasole, sesamo, lino.
Consiglio: mettere meno zucchero della ricetta: troppo dolci!!!


Tanta dolcezza a tutti!!

lunedì 22 dicembre 2014

I nostri addobbi naturali

Anche quest'anno per gli addobbi natalizi non abbiamo speso niente! Un pò di fantasia, riciclaggio, elementi naturali e il gioco è fatto!






Serene Festività a tutti!!



giovedì 11 dicembre 2014

Cambio portaombrelli

Il portaombrelli sull'uscio, nella nuova casa, mi pareva troppo ingombrante, stava meglio dove vivevamo prima ed era all'interno. E poi, si riempiva di acqua e macchiava la soglia, essendo di cotto.
Sicuramente lo riciclerò come vaso per piante.


Così ho incaricato il marito di realizzare una cosetta semplice, semplice, ma molto più funzionale, che ne dite?



sabato 6 dicembre 2014

Il gioco famoso fatto in casa!

Chi non conosce lo "storico" gioco che si chiama Twister? 
Giorni fa un' amica mamma mi raccontava che, per Natale, sarebbe "arrivato" per i suoi bambini.

Nelle ore successive i miei pensieri sono partiti per ricordi lontani in cui avevo giocato a casa di un'amichetta con questo gioco e poi mi sono detta, cosa vuoi che ci voglia per...

Prima di tutto grande cartone,


un vecchio lenzuolo o un telo chiaro, nastro adesivo,


prove tecniche,


il coperchio di una pentola della giusta misura, pennarelli da stoffa, un righello per misurare le distanze,


poi non resta che realizzare l'indicatore delle mosse simile all'originale, per esempio su un cartoncino con un fermacampione, oppure una tavoletta di legno con un chiodo. Di sicuro in casa troveremo qualcosa da riciclare per ritagliare una lancetta!


Fonte immagine:http://it.wikipedia.org/wiki/Twister_%28gioco%29

Buon aggrovigliamento!!


sabato 1 novembre 2014

Di insetti....


Non ditemi che non l'avete mai visto almeno una volta. E, visto che noi siamo curiosi, adesso sappiamo il suo nome e ora non diremo più solo "guarda che coso nero" !! Inoltre in Italia la specie è ritenuta vulnerabile secondo la classificazione IUCN (International Union for Conservation of Nature).



mercoledì 1 ottobre 2014

La nuova cucina... o vecchia?

Ecco a voi la nostra nuova cucina .... Vecchia di 40 anni!!!
Vi piace?
In attesa di poterci permettere una cucina nuova, abbiamo riciclato questa (dei miei suoceri) adattandola allo spazio disponibile.
Anche se credo rimarrà la nostra cucina per un bel pò di tempo!!



L'angolo caffè e tisane. La macchinetta per il caffè in stile retrò ha assunto un reale aspetto vintage da quanto abbiamo rotto il manico originale e sostituito con uno di legno "home made"!!!!


L'altro pezzo di cucina!


domenica 28 settembre 2014

Fairy garden - Giardino delle fate

Ecco una bellissima attività da fare all'aperto con i bambini!
Realizzare un giardino in miniatura, con cui si può giocare, inventare, fare, disfare ma di cui bisogna anche prendersi cura!
Un piccolo giardino per fate, gnomi o folletti per giocare con le fiabe e la fantasia e per inventarsi tante avventure.
Basta poco, un contenitore abbastanza grande, terra, materiale naturale come legnetti, sassi, muschio, pigne, corteccia, piantine, piccoli contenitori che possiamo riciclare dalla cucina secondo cosa ci suggerisce la fantasia.

Ecco il nostro!
Tutto da annaffiare perchè le piante sono vere!
Ed abbiamo anche seminato l'erba nel giardino!

La collinetta dietro la casetta con il muschio

Il vialetto con la segatura, lo scivolo con la sua scaletta


Una panchina, una chiocciola per arredare il nostro giardinetto

Un laghetto

Uno scivolo, mezza zucchetta come ombrellone para sole o pioggia?


domenica 14 settembre 2014

Zufolo di Pan

Negli ultimi fine settimana praticamente non ci siamo  mai mossi da casa, sapete cosa sembriamo? Delle formichine tutte indaffarate attorno al proprio formicaio!
Dentro e fuori impegnati in mille lavoretti! 
In questi giorni, finalmente, la nostra casetta è stata dotata delle porte interne
ed oggi abbiamo perciò finito (o quasi) di posare i battiscopa!
Durante la settimana, nella pausa pranzo, non ho più la possibilità di andare a casa e quindi i lavori domestici sono tutti rimandati al wee-end. Quindi ho fatto un sacco di lavatrici, steso e ripreso il bucato un sacco di volte, rinvasato 3 piante da interno,  lavato sandaletti, spazzato, pulito i pavimenti, il bagno, cambiato lenzuola, riordinato qua e là, svuotato la spazzatura, e tanto altro ancora che magari poco vi interessa!

Però, però, tempo per giocare, riposarsi, a inventarsi qualcosa si trova sempre!

Quindi, veniamo all'argomento principale di questo semplice post, un giorno, su un libro, era spiegato come realizzare uno zufolo tipo quello del famoso Pan, dell'Isola che Non c'è, e visto, che la materia prima è tutta disponibile appena fuori la porta di casa ...

1° step: a prendere il bambù e anche alcune bacchette di legno tenero, noi abbiamo preso il nocciolo, per i "tappi" dei flauti e  con l'occasione abbiamo fatto una passeggiatina...



Vale, spesso, mi chiede di poter fare delle foto e  poi a me piace vedere da cosa è catturata la sua attenzione:

Foto di Valentina (6anni)

Foto di Valentina (6anni)


Foto di Valentina (6anni)





 2° step: costruire lo zufolo! Che poi, qualcuno che passava, per prendermi in giro, mi ha chiesto se lo stavo facendo per me o.... E' che, in effetti, ero tutta presa e mi stavo divertendo più io che  la destinataria dello zufolo!



Esecuzione:
Tagliare la canna di bambu i vari pezzi che saranno i vari flauti.
Da una parte si taglia prima del nodo e dall'altra dopo, così il bambù da una parte rimane tappato e dall'altra aperto.
Si intaglia come nella foto.
E poi si tagliano anche i tappi, ai quali bisogna asportare una fetta pari circa ad 1/4 per lasciare passare l'aria soffiata. ------Bisogna fare un pò di collaudi per sentire come suona. (Era qui che mi divertivo!!)
Tenete conto che una volta secco il legno "cala" quindi probabilmente il giorno successivo il tappo potrebbe scivolare fuori.


Infine si legano insieme tutti i flauti con l'aiuto di due stecchette davanti e dietro possibilmente con uno spago in fibra naturale.


Buona zufolata!



domenica 17 agosto 2014

Baule a dorso d'asino


C'è poco da fare, le cose "vecchie" o meglio antiche mi hanno sempre affascinata. 
Qualche mese fa ho ereditato questo vecchio baule.
Chissà di chi era e dove ha viaggiato, prima di appartenere alla prozia, purtroppo non glielo posso più chiedere...
Piano, piano lo sto ripulendo, perché era in un vecchio solaio fuligginoso. Le doghe di legno erano sporchissime, quasi non si distinguevano dalla lamina metallica arrugginita, mentre adesso si può ammirare il loro naturale colore del legno. 
Sto togliendo con spruzzino di acqua calda la carta incollata nelle pareti interne perché tutta rovinata, gialla e puzzolente di cenere.
La sostituirò.
Poi vorrei metterci un ripiano interno in modo che, aprendo il baule, si possa usare come tavolino, e alzando in ripiano, usare lo spazio interno come contenitore.
Ma prima una bella spennellata di antitarlo e una buona dose di sole, sempre che si decida a rimanere visibile per più di mezza giornata...


sabato 16 agosto 2014

di stelle cadenti...


a San Lorenzo, 10 Agosto, e in questi giorni successivi, non se ne son potute vedere, il cielo era sempre coperto oppure pioveva. 
Ma la suddetta notte c'era veramente una Super-Luna, più vicina, piena, più grande e luminosa del solito.
Spero proprio abbiate avuto occasione di vederla!

venerdì 15 agosto 2014

A volte ritornano...

Rieccoci qui!!! Mamma mia che lunga assenza!! Che è successo?
La vita continua nel solito meraviglioso scivolare di eventi.
Direi che non ho scritto principalmente per mancanza di tempo!
Abbiamo finalmente traslocato nella nuova casa, a piccoli pezzetti tutte le nostre cose piano, piano stanno stanno prendendo il loro posto fra le nuove mura.

Non senza difficoltà, perché entrambi lavoriamo full-time...

dalla finestra di casa


Va ben, adesso siamo nelle ferie di Agosto e abbiamo un sacco di lavoretti da fare! Chi ha affrontato un trasloco sa di cosa sto parlando!!

Ricordo per chi non si ricordasse o passasse di qua per la prima volta che lasciamo il nostro appartamento in "pianura" (200mt s.l.m.)  per una casetta di contrada in collina (700mt s.l.m.) in una di quelle zone dichiarate "disagiate" perché un pò fuori mano, che sono state soggette ad abbandono negli anni del "boom" economico in cui il lavoro della terra è stato pian, piano abbandonato in favore del lavoro in fabbrica, per il quale, le generazioni dei nostri genitori hanno preferito trovare dimora in paese o città "laggiù", più vicino a tutti i "servizi" che avrebbero reso più comoda la vita.

Certo, noi abbiamo il vantaggio di avere i genitori di mio marito vicini di casa, i quali rappresentano un aiuto essenziale alla cura delle nostre bimbe e un domani noi rappresenteremo un aiuto per loro. Insomma, come una volta, niente di nuovo!

Quindi attualmente mi trovo in un momento di transizione su vari fronti, devo fare un pò di ordine fra le "cose" proprio in senso materiale ma anche ritrovare l'ordine e serenità mentale per la nuova riorganizzazione famigliare.

Magari prossimamente rinnoverò anche questo spazio per adattarlo alla nuova vita e avrò qualche attimo in più per raccontarvi tante cose nuove.

Forse è troppo presto per dire come va, ma ormai non si torna più indietro si può andare solo avanti.
Il lato positivo principale al momento è sicuramente quello di vivere la nuova dimora "fuori casa" nel senso che la porta della nuova casa è sempre aperta e noi siamo sempre fuori!!
Ok, ora è estate, direte, ma per noi è una novità perché in appartamento durante la settimana non uscivamo spesso ma aspettavamo con ansia il week-end.

I piedini delle nostre bambine a sera sono neri perché hanno calpestato la terra e l'erba, anche se prorpio questa estate non ci ha regalato granché di bel tempo, purtroppo!

Quest'anno ho rinunciato all'orto, non avrei potuto seguirlo, e ora è un gran erbario, diciamo che l'ho fatto riposare!! Heheheh!! Il meteo comunque qui non ha agevolato per niente, ha continuato a piovere a giorni alterni, anzi a diluviare con molti danni nella zona.

A presto!!

Denise





martedì 15 aprile 2014

Gruppo di acquisto solidale

Gruppi di Acquisto Solidale
http://www.retegas.org/


 Tanto tempo fa, e precisamente QUI, vi raccontavo facciamo parte di un G.a.s. (gruppo di acquisto solidale) e vi promettevo che vi avrei parlato dei fornitori.

Ma prima, voglio riconfermare la nostra convinzione di aver fatto una scelta giusta quando abbiamo aderito al nostro gruppo e quindi entrati a far parte della Rete di Economia Solidale.

Infatti i G.A.S. nascono dal desiderio di costruire dal basso un'economia sana, in cui l'eticità valga più del profitto e la qualità sia più importante della quantità: una società in cui le persone possano ritrovare il tempo per incontrarsi ed instaurare con il prossimo rapporti più umani.

QUI  potete trovare tutte le informazioni utili e riposte alle domande che sicuramente vi state ponendo.

Ma tornando a noi, al nostro gruppo (che è anche un'associazione) , vi posso dire che è formato da circa una ventina di famiglie, molto eterogenee per età. Ci incontriamo una volta al mese, anche se siamo sempre in contatto tramite una mailing list.
Ogni membro, o chi meglio può, si impegna contribuendo gestendo un ordine fino alla consegna di quanto ordinato.

Da qualche tempo, la rete dei G.a.s. della nostra zona si è organizzata anche logisticamente per gesitre ordini per tutti i g.a.s., avvalendoci dell'aiuto logistico ma anche amministrativo di una cooperativa.
Così possiamo abbattere ulteriormente costi, per esempio, del trasporto nonchè ridurre l'inquinamento.

Ma, far parte di un gruppo così, presupporrebbe, non solo il fatto di acquistare ma anche condividere altro,  non solo idee e ideali.
Malgrado questo condiviso desiderio, o volontà, ci rendiamo conto che non è semplice, causa i reali impegni di ogni famiglia.

Ma, durante l'ultimo incontro, è uscita una bella idea, quella di creare una specie di banca del tempo fra di noi.
Della serie, magari "io non riesco a gestire un ordine" ma posso mettere a disposizione degli altri un pò del mio tempo o una mia abilità o conoscenza.

Che ne dite?

Vedremo cosa ne verrà fuori!!

Vi lascio anche da esplorare il sito del nostro principale fornitore di pasta, che magari già conoscete?




sabato 12 aprile 2014

Non autorizzo

Scusate questa mia uscita dopo un pò di tempo di assenza dal mio caro blog, ma avevo bisogno di esternare una mia perplessità.

Ricevo dalla scuola materna un modulo di richiesta autorizzazione allo svolgimento di un progetto di screening, gratuito, sui pre-requisiti delle letto-scrittura, per i bimbi dell'ultimo anno.

Praticamente tre test individuali effettuati da una psicologa specializzata in Disturbi dell'apprendimento con lo scopo (riporto quanto scritto) "di leggere eventuali difficoltà ed individuare le strategie più idoonee riguardo all'intervento educativo".

Scusate, ditemi sinceramente cosa ne pensate che io vi dico, qui sotto, cosa ne penso.

Penso che stiamo parlando di bambini di 5 anni, 
penso che sono bimbi che non hanno ancora cominciato in loro percorso scolastico,
penso che sono, solo, all'inizio del loro cammino di sviluppo di crescita mentale e fisica,
penso che tre test individuali, sono tre  t e s t
credo non sia giusto preoccupare i genitori per i risultato di tre test
credo che i bimbi abbiano diritto ad avere un'estate spensierata di vacanza e gioco 
credo che i genitori abbiano diritto ad avere un'estate di spensieratezza con i propri figli, non ansia e preoccupazione per l'inizio della scuola,

non che non ci sia venuta una certa curiosità di sapere i risultati di questi tre test, ma poi sono giunta alla conclusione che non mi interessa nulla saperli, non ha senso.

Qualsiasi difficoltà (se ci sarà), si affronterà, a suo tempo, e noi ci saremo.  

Non sono una psicologa ma non credo che tre test possano essere utili a qualcosa.
Forse il loro scopo è raccolta dati, statistiche?
Sapete, di quelle che poi vanno in quelle tabelle che stabiliscono come devono essere i bambini ad una determinata età....

Cigliegina sulla torta, allegato al modulo un disegno da colorare, precisamente questo:


con allegata una fotocopia di un foglio scritto a mano dalla Psicologa, riporto pari, pari:

Gentili genitori,
se aderite a questo progetto, questo foglio lo colorate assieme a vostro figlio/a e poi scrivete a fianco 5 aggettivi positivi e 5 negativi sempre di vostro figlio/a.
Quando vi comunicheremo i risultati dei test lo consegnerete. 
Grazie.

Primo pensiero: chi è che ha bisogno di un test sui requisiti di letto-scrittura?


E poi mi sono immaginata a dire a Vale : "dimmi 5 cose belle e cinque cose brutte di questa bambina"
e, scusate ma ho detto: NO.

venerdì 21 marzo 2014

Primavera!!!!

Finalmente dopo un inverno veramente grigio e piovoso specialmente negli ultimi mesi è arrivato un pò di sole!!
Poco importa se già questo fine settimana prevedono cattivo tempo, ormai l'umore ha preso una piega positiva, poco male se sta arrivando anche la mia solita allergia ai pollini, passerà anche questa.

Ormai mi sembrava di vivere in un film in bianco e nero, invece ora tutto si risveglia e tutti i colori sembrano vibrare e scintillare....

E' sempre un'emozione! E finalmente ci si può risedere per terra nel prato!!





lunedì 24 febbraio 2014

Feng Shui e abitare consapevole

Sto leggendo questo libro

Il Grande Libro del Feng Shui

Mi incuriosiva, visto che ci accingiamo a cambiare casa, una casa che abbiamo ristrutturato e cercato di "mettere a posto" meglio che abbiamo potuto, nel limite delle nostre possibilità.

Il feng-shui è l'arte e la scienza tradizionale cinese millenaria che insegna come vivere in armonia con l'ambiente.

Si, appartiene ad una cultura ben lontana dalla nostra, profondamente radicata nella cultura cinese e nella filosofia taoista.
E' una vera e propria disciplina che studia il fluire dell'energia nell'universo e le nostre interazioni con essa.

Ci sono diverse Scuole, quella del Paesaggio o delle Forme che insegna come valutare il feng-shui dell'ambiente esterno. La Scuola della Bussola, per capire quali energie scorrono all'interno di un edificio. Le tecniche insegnate da queste scuole spiegano praticamente metodi o rimedi da applicare per costruire o ristrutturare edifici e come collocarli nell'ambiente nel miglior modo possibile.




La teoria dei quattro animali per esempio ci dice che la nostra casa per avere una posizione ottimale per ricevere l'energia positiva e la protezione necessaria dovrebbe essere collocata fra quattro elementi fondamentali:
A SUD - LA FENICE ROSSA
A NORD - LA TARTARUGA NERA
AD EST - IL DRAGO VERDE
AD OVEST - LA TIGRE BIANCA
ed in questo libro è spiegato come identificare materialmente questi elementi nel paesaggio naturale ma anche in città.
Vi è poi tecnicamente spiegato come costruire una bussola semantica del feng-shui utilizzando una comune bussola. E' una bussola speciale costituita da un simbolo ottagonale che permette di poter orientare i vani o l'arredamento in modo da portare benefici per le persone.
E poi tutta una serie di calcoli per stabilire il punteggio di positività o negatività di uno stabile o di uno specifico ambiente. Si, infatti il feng-shui può essere anche una vera e propria professione per gli addetti ai lavori!

Al di là che si possa, o che noi possiamo, anche solo applicare solo una parte di tutto ciò, questa mia curiosa lettura fa parte del nostro percorso di vivere consapevole anche nell'abitare.

Avremo voluto certo fare di più per seguire le nostre idee, perché d'altronde la casa, di qualunque tipo si tratti,  è parte essenziale della vita.

Volevamo raccogliere a pieno le esperienze del passato, di una casa che era un rudere. certo, rimasto in piedi per qualche secolo, una casa totalmente "riciclabile" fatta totalmente di materiali naturali, ma ai nostri tempi questo non è certamente possibile sotto vari aspetti, dalle tasche al confort, dalla realizzabilità: dal dire al fare!!

Abbiamo però senza dubbio cercato ristrutturare rispettando il luogo e la tradizione e quindi anche la comunità in cui ci inseriremo e soprattutto la sua storia e i suoi perchè.

Denise







sabato 18 gennaio 2014

Un pò di ordine nei colori...

Ecco un'idea che ho concretizzato la scorsa estate, sempre seguendo la logica dell'esperienza educativa montessoriana e adattandola alle nostre esigenze.

Mettendo insieme un pò di riciclaggio, un pò di manualità e fantasia abbiamo costruito un bel porta colori da tavolo.



giovedì 16 gennaio 2014

Con cesto di kiwi...


... o mangi kiwi tutti i giorni perchè quando cominciano a maturarsi non ti aspettano e rischi di ritrovarli che ti scoppiano in mano come un palloncino troppo gonfiato, o ci fai una buona marmellatina per la prima colazione!

lunedì 6 gennaio 2014

Anno nuovo, vita nuova?

Innanzitutto Buon anno nuovo a tutti voi che vi trovate a passare per di qua, per sbaglio o apposta, chi lo sa!? Ma che importanza ha!

Buon 2014!

E, per noi, per chi un pochino ci conosce già, e sa che fra i nostri obiettivi e sogni c'è il cambio casa,

forse fra un pò ci siamo....

E, uno dei motivi per cui siamo poco presenti qui è che siamo molto impegnati, mentalmente e fisicamente per raggiungere questo nostro sogno!

Intanto vi lascio alcune foto della nostra nuova casetta allo stato attuale.
Nei prossimi giorni verrà posato anche il pavimento in legno del piano superiore che vi mostrerò appena finito.

Ecco, così almeno sembra un pò più una casa, con il pavimento è tutta un'altra cosa...


PAVIMENTO DEL PIANO TERRA CUCINA - SOGGIORNO - LAVANDERIA

LAVANDERIA E IL SUO RIVESTIMENTO

BAGNO PIANO SUPERIORE - NICCHIA DOCCIA

RIVESTIMENTO BAGNO manca la greca dello stesso listello della doccia

PORTA D'INGRESSO

SERRAMENTI IN LEGNO DI ABETE

FOTO SERRAMENTI E BALCONI IN ALLUMINIO GRIGIO

Se volete dare un occhiata a com'era la casa prima della ristrutturazione fate un giro nei post con la stessa etichetta di questo!!

Ancora buon anno a tutti e ci sentiamo presto!!

Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...