Cerca nel blog

domenica 17 agosto 2014

Baule a dorso d'asino


C'è poco da fare, le cose "vecchie" o meglio antiche mi hanno sempre affascinata. 
Qualche mese fa ho ereditato questo vecchio baule.
Chissà di chi era e dove ha viaggiato, prima di appartenere alla prozia, purtroppo non glielo posso più chiedere...
Piano, piano lo sto ripulendo, perché era in un vecchio solaio fuligginoso. Le doghe di legno erano sporchissime, quasi non si distinguevano dalla lamina metallica arrugginita, mentre adesso si può ammirare il loro naturale colore del legno. 
Sto togliendo con spruzzino di acqua calda la carta incollata nelle pareti interne perché tutta rovinata, gialla e puzzolente di cenere.
La sostituirò.
Poi vorrei metterci un ripiano interno in modo che, aprendo il baule, si possa usare come tavolino, e alzando in ripiano, usare lo spazio interno come contenitore.
Ma prima una bella spennellata di antitarlo e una buona dose di sole, sempre che si decida a rimanere visibile per più di mezza giornata...


1 commento:

  1. E' bellissimo, e i vecchi bauli hanno un loro fascino misterioso..buona settimana!
    Carmen

    RispondiElimina


Translate

Post piu letti nell'ultima settimana

Qualche post dal passato...